Il Venezuela ha accolto sarti, professori e idraulici: ora saccheggiano anche i fiori

Cronaca - Ci uccidono o ci uccidiamo, seppelliamo e siamo sepolti. In Venezuela, il mio Paese, balliamo e cantiamo ai defunti, facciamo festa e tragedia tutto intorno a loro. Ci ricordano che presto saremo sotto la terra che li accoglie - o espulsi da ...
Gli articoli sono stati selezionati e posizionati in questa pagina in modo automatico. L'ora o la data visualizzate si riferiscono al momento in cui l'articolo è stato aggiunto o aggiornato in Libero 24x7