Missili italiani in Turchia: la missione Nato Active Fence

 
15- 10 -2019
Scienza e Tecnologia - Sin dal 26 gennaio del 2013, quando, la prima batteria di missili da difesa aerea è diventata operativa, cinque Paesi membri della Nato hanno contribuito al dispositivo difensivo in Turchia: la Germania, l'Italia, la Spagna, l'Olanda e gli Stati ...
Organizzazioni:samppatriot
Prodotti:thalesscud
Luoghi:turchiaitalia
Gli articoli sono stati selezionati e posizionati in questa pagina in modo automatico. L'ora o la data visualizzate si riferiscono al momento in cui l'articolo è stato aggiunto o aggiornato in Libero 24x7