el mkhayar

Ordina per:Più recentePiù letto
Fonte della foto: Milano Today
Già alloggiato in una comunità di accoglienza per minori in provincia di Milano, la Kayros, oggi ha 24 anni ed è a processo d'appello come foreign fighter. Si tratta del marocchino Monsef El Mkhayar. Il giovane, che partì per la Siria nel 2015, è detenuto nel Kurdistan siriano, catturato dalle forze democratiche che combattono l'Isis, ma nel frattempo si è dissociato dallo Stato ...
Milano Today  -  10-4-2019
Fonte della foto: Corriere dello Sport
ANSA, - MILANO, 10 APR - Da tempo Monsef El Mkhayar, foreign fighter marocchino di 24 anni partito per la Siria nel 2015 e ora detenuto nel Paese arabo dalle autorità curde, va dicendo, anche attraverso i suoi familiari, di essersi ...
Corriere dello Sport  -  10-4-2019
Fonte della foto: NewNotizie
  Il 22enne marocchino è stato condannato a 8 anni di carcere dalla Corte di Assise di Milano il 13 aprile 2017; in quel momento, Moncef El Mkhayar ha deciso di fare marcia indietro 'giocandosi' la ...
NewNotizie  -  17-3-2019
Fonte della foto: Gazzetta della Martesana dell'Adda
Si erano perse le tracce di Monsef El Mkhayar e qualcuno credeva che fosse morto in battaglia come l'amico Tarik Aboulala , partito con lui dalla comunità Kayros. Invece il 23enne è vivo, si è ...
Gazzetta della Martesana dell'Adda  -  16-3-2019
Fonte della foto: ISPI
In questo contesto, particolare attenzione merita il caso di Monsef El Mkhayar , giovane marocchino partito dalla provincia di Milano con un amico nel 2015. El Mkhayar è emerso improvvisamente dal ...
ISPI  -  14-3-2019
Fonte della foto: Huffington Post
È vivo e vuole tornare a Milano Monsef el Mkhayar, il più giovane foreign fighter partito dall'Italia per la Siria nel 2015, già condannato a 8 anni di carcere. Monsef allora 18enne era scappato il 17 gennaio di 4 anni fa con un altro ...
Huffington Post  -  13-3-2019
Organizzazioni:isiskayrós
Prodotti:corriere
Luoghi:italiamilano
Fonte della foto: Radio 24
«Vorrei tornare in Italia dalla famiglia e dagli amici per farmi accettare e ricominciare a vivere una nuova vita» così, alla Reuters, il ventiduenne Monsef El Mkhayar seguace dello Stato islamico che al momento si trova in uno dei centri di detenzione dei curdi nella Siria nord orientale. Ne discutiamo nella prima parte di trasmissione. Parliamo anche ...
Radio 24  -  12-3-2019
Fonte della foto: Il Giornale
Si dichiara pentito, si spaccia per italiano doc e vuole tornare ovviamente da noi, anche se sul collo ha una condanna di 8 anni per terrorismo internazionale. Monsef El Mkhayar è l'ultimo seguace dello Stato islamico partito dall'Italia e spuntato dall'assedio di Baghuz, l'enclave del Califfato in Siria che resisterà ancora per poco. Nelle ultime ore è scattato l'...
Il Giornale  -  11-3-2019
FOTO
1 di 3
2 di 3
3 di 3
Gli articoli sono stati selezionati e posizionati in questa pagina in modo automatico. L'ora o la data visualizzate si riferiscono al momento in cui l'articolo è stato aggiunto o aggiornato in Libero 24x7