Paesaggi Balcanici: Gjakova. «Un museo a cielo aperto» del patrimonio immateriale

Cronaca - Richiamata per la prima volta come città nel 1662, dal viaggiatore turco-ottomano Evliya Çelebi, che, tra l'altro, la descrisse come una città splendente e attraente, interamente edificata in pietra, con terrazzi e giardini,, è oggi uno dei centri ...
FOTO
1 di 1
Gli articoli sono stati selezionati e posizionati in questa pagina in modo automatico. L'ora o la data visualizzate si riferiscono al momento in cui l'articolo è stato aggiunto o aggiornato in Libero 24x7