Realtà SEVEL: Operai abruzzesi spremuti come limoni e "puniti" sottraendo loro parte della produzione

 
724
 
12-5-2019
La "produzione complementare" avverrà in Polonia fino al 2021, con lavoratori disponibili a bassi salari e privi di tutele per fare in modo che i nuovi volumi che l'azienda esige siano garantiti. Lo "schiavismo" non ha confini e diventa illusoria ...
FOTO
1 di 1
Gli articoli sono stati selezionati e posizionati in questa pagina in modo automatico. L'ora o la data visualizzate si riferiscono al momento in cui l'articolo è stato aggiunto o aggiornato in Libero 24x7