Mafia, la Dia di Agrigento sequestra beni a due fratelli imprenditori di Favara

 
1
 
24- 7 -2020
Nel 1997, pur non qualificandolo come uomo d'onore, Giovanni Brusca lo descrisse come uomo vicino alla mafia. Grazie a lui, lo stesso Brusca, all'epoca latitante, riuscì ad incontrare il capomafia Antonio Di Caro, boss di Canicattì, per un certo ...
Organizzazioni: diamafia
Gli articoli sono stati selezionati e posizionati in questa pagina in modo automatico. L'ora o la data visualizzate si riferiscono al momento in cui l'articolo è stato aggiunto o aggiornato in Libero 24x7